Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere un avviso ad ogni nuovo post!

venerdì 11 dicembre 2015

Tutti in Piazza!

Tornerá il tempo in cui anche io saró parte attiva della rinascita del quartiere (non che questa sia in atto, ma pensiamo positivo), ma non é questo il tempo. Ancora una volta mi limito a raccontarvi quello che fanno gli altri. E per fortuna che di cose ne fanno! La piú importante di tutti credo sia un banchetto organizzato dall’Associazione Comitato Zona Stadio per domani pomeriggio per protestare contro il degrado nel quartiere. Niente di nuovo, direte voi, anziché in bicicletta come fanno da circa 120 venerdí, stavolta lo fanno con un banchetto. 
E no cari miei! Questa volta é diverso! Perché il banchetto lo fanno direttamente in piazza, in mezzo ai ferraresi che si lamentano del degrado portato dall’albero di vetro, giusto per dare gli ordini di grandezza dei due diversi problemi che abbiamo qui e in centro…
Come si legge sul sito (link):

Il Comitato Zona Stadio

 Venerdì 11 Dicembre 2015 dalle ore 15 alle ore 18.00

effettuerà un presidio sotto il Volto del Cavallo (volto comunicante tra Corso Martiri della Libertà e Piazza Municipale) e con l’ausilio di uno schermo si proietteranno video per far conoscere ai cittadini le attività svolte dalla nostra associazione.

Ecco il volantino che verrà distribuito per far conoscere il motivo della nostra manifestazione alla quale si unirà anche una raccolta firma contro il degrado e lo spaccio di droga




Nel frattempo numerosi sono i fatti di cronaca di cui non vi ho parlato per il poco tempo (non certo perché la riqualificazione procede spedita). A partire dalla donna scippata in Nazario Sauro, quella arrestata per favoreggiamento della prostituzione nelle nostre vie (nelle nostre vie l'arresto, ma suppongo anche la prostituzione), e cosí via, a scandire il tempo che passa inesorabile senza che nulla cambi mai. 
E nulla cambia anche nell'atteggiamento dell'amministrazione che ha recentemente speso non-ne-ho-idea euro per l'ennesimo quanto inutile sondaggio sulla percezione. Che sia inutile lo dico sulla base degli effetti sortiti dai sondaggi passati, ma per dare valore statistico a questa mia affermazione chiederó un contributo per fare un sondaggio fasullo con domande pilotate in modo da ottenere la risposta che voglio. Tanto poi nel bilancio di fine anno non devo dire niente di come é stato fatto, mi basta avere dei numeri da sciorinare. E cosí il tempo passa senza che nulla cambi...

Sfuggenti le motivazioni del questionario. Hanno impolverate nei cassetti non meno di cinque petizioni di residenti, con un numero di firme variabile fra cento e cinquecento, e tutte dicono la stessa cosa: qui si spaccia alla luce del giorno e nessuno fa niente. Un sondaggio ( a pagamento) quali reconditi lati della questione puó evidenziare? Le domande, poi, risultano quasi incomprensibili almeno nello scopo. Le riporto, con le mie risposte, visto che ancora non mi é chiaro come sono stati scelti i soggetti campione (campione che non arriva comunque all'1% dei residenti):

1)Elenca in ordine di importanza almeno tre cose/situazione che ti fanno paura in senso generale:
Le affermazioni di Renzi, quando Putin parla dell'ISIS, i dirigenti di banca che si pagano le buone uscite con i risparmi degli anziani

2)Elenca in ordine di importanza almeno tre cose/situazione che ti fanno paura nel contesto in cui vivi
Le affermazioni dell'ex assessore alla sicurezza, quando il sindaco parla della GAD, gli spacciatori che si fumano le canne sui giochi dove vorrebbe andare mia figlia

3) Se fossi un uomo avresti meno paura? Se fossi una donna avresti meno/piú paura? Quali aspetti hai considerato nel dare questa risposta?
Se fossi donna avrei piú paura perché a differenza del consigliere di maggioranza che abita nel quartiere non riesco a stare zitto quando vedo spacciare davanti a casa mia e quando li offendi gli spacciatori diventano aggressivi. Inoltre con me non non fanno avances, mentre ho delle amiche che devono passare veloci perché  gli spaccini ci provano con il loro modo poco cavalleresco.

4) Sul giornale leggi una notizia che ti fa paura, cosa c'é scritto?
Che sul programma elettorale della persona con maggiori probabilitá di essere eletta, alla voce GAD ci sono ancora parole come prevenzione, integrazione e percezioni

5) Secondo te un cittadino straniero di cosa puó avere paura? Secondo te un cittadino straniero di cosa puó avere paura? In base a cosa hai fornito questa risposta?
Un cittadino straniero puó avere paura degli spacciatori sotto casa, soprattutto se ha figli. Un cittadino italiano puó avere paura degli spacciatori sotto casa, soprattutto se ha figli. In base al fatto che solo un coglione puó sentirsi dire che gli spacciatori sono un problema e pensare che il fatto che sono di colore é il problema.

6) Immagina di non poter eliminare ció che ti fa paura, cosa potresti fare per affrontarla? 
Aprire un blog e puntare il dito contro le responsabilitá di chi ti impedisce di eliminarla. Non cambierebbe comunque niente ma sarebbe comunque un modo simpatico di passare il tempo.

Le opposizioni non sono da meno. Notizia fresca di oggi, il partito di opposizione Giustizia Onore Libertá Ricchi Premi e Cotillons (GOLRPC), ha presentato un question time perché in  via Belvedere la situazione sta diventando insostenibile con persone di colore che bivaccano sulle panchine e inseguono le macchine per spacciare. Le stesse cose che qui accadono da almeno cinque anni, e al grattacielo almeno da dieci. Del perché solo ora si siano (pluralia maiestatis) interessati al problema non é specificato nella question time. Consiglierei l'amministrazione di domandarlo in fase di risposta, data la certa inutilitá di quest'ultima.

Passa il tempo e il blog cade in degrado. Ma per fortuna ci sono altre voci, peraltro sempre piú spesso in contrasto con l'operato dell'amministrazione. Anche se in effetti il termine "operato" suona giá come una presa per i fondelli visto che si limitano a non fare niente...

giovedì 3 dicembre 2015

Commissione sicurezza(?)

A grande sorpresa devo giá bloccare (anzi, cancellare) il counter in cima al blog! Anzi, lo cancello proprio. Dopo i quasi duecento giorni di attesa fra l’annuncio e la prima commissione dedicata alla GAD di questa estate, il consigliere Fiorentini mi spiazza convocando una da lui annunciata commissione sulla sicurezza dopo neanche un mese! Ma dico, si fa cosí? Poi la gente rimane spiazzata. E io che figura ci faccio?




In realtá nessuna figura particolare, la commissione era stata convocata per il 10 Novembre ma nessuno dei residenti ne sapeva niente, e non potevano! A quanto mi risulta nessun consigliere, assessore, sindaco o presidente di consiglio si é degnato di avvisare i residenti della cosa. E neanche l’organo ufficiale del comune, il sito web cronacacomune, lo aveva reputato rilevante, limitandosi a segnalare solo il primo punto della commissione, una informativa sulla Ferrara-Cona, e saltando a pié pari il secondo: “aggiornamento sulla sicurezza”. Ora é stato modificato dopo uno scambio di tweet fra me e il presidente della commissione, ma é un po' tardi. Ed é un peccato, perché per esperienza personale posso affermare che, a differenza dei residenti, a nessuno dei suddetti frega una beata minchia della situazione GAD, ma tant’é.
In vero non sono poi cosí certo che si trattasse della GAD. E’ vero che era stata annunciata dopo un dibattito sulla GAD, ma le parole “”, possono lasciar presagire che non si trattasse solo di quello. Inoltre, nel corso del dibattito, piú volte dalla maggioranza si erano levati mugugni che lamentavano l’eccessiva sovraesposizione che si voleva dare alla GAD, a discapito di altri quartieri messi peggio, come Scampia a Napoli, Bagnolet a Parigi, Bir el-Abed a Beirut o Phangi a Bengasi (alcuni di questi nomi sono di pura fantasia). 
Ad ogni modo al momento non posso né confermare né smentire. A giudicare dall’evolversi della situazione nel quartiere posso dire che qualunque cosa abbiano partorito non é stata né immediata né rilevante. Ieri per esempio ho osservato un nuovo fenomeno degli spacciatori. Una macchina della polizia, ferma con i lampeggianti accesi di fianco ai giochi in Nazario Sauro, e gli spacciatori lí a dieci metri fermi immobili. Hanno capito che le forze dell’ordine si limitano a passare a lampeggianti accesi per farli sgomberare dieci minuti, per accontentare qualche residente spaccamaroni. Ma senza interventi seri e controlli (che poi vi si sballano tutte le bellissime  statistiche delle relazioni di fine anno), in fondo, chi glielo fa fare di scappare se non hanno neanche voglia di prendere freddo e scendere dalla macchina? E infatti dopo qualche minuto la macchina si é semplicemente allontanata. Che chi staziona sulle panchine di fianco all’area sgambamento cani siano spacciatori é talmente evidente a chi frequenta un minimo la zona che non vale la pena di parlarne. Se qualcuno ha qualcosa da ridire mi contatti per un giro senza preavviso se ha le palle (e non le ha).

Ok, lo ammetto, questo post non ha nessun contenuto, nessuna informazione rilevante, solo parole al vento che non portano a nessuna conclusione. Ma d’altronde, concedetemelo, avendo come oggetto una commissione del comune di Ferrara sulla sicurezza, cosa potevate aspettarvi di piú di cosí?!?
Frecciatine a parte, saró il primo a essere contento di essere smentito non appena sapró quali risoluzioni sono state prese per la GAD. Nel frattempo affidiamoci ai residenti!

Quale nome vorresti dare al Parco di Nazario Sauro?