Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere un avviso ad ogni nuovo post!

lunedì 8 maggio 2017

La giunta menagrama

L'effetto di questa giunta comunale, sindaco e assessori, sul quartiere Giardino é sotto gli occhi di tutti. Ma mentre fino a oggi ero convinto che fosse la conseguenza della loro ferrea volontá di ghettizzare il problema spaccio e immigrazione nel quartiere, o al massimo che derivasse dalla loro inettitudine (da Treccani: inabile, incapace, per natura o per scarsa preparazione ed esperienza, nel proprio mestiere)  o cialtroneria (da Treccani: Persona poco seria, trasandata nell’operare, o che manca di parola nei rapporti di lavoro) nel gestire la sicurezza nel quartiere, da questa sera mi é nato un forte sospetto.



Questa giunta porta sfiga al quartiere Giardino. Sono dei menagrami. Da quando hanno deciso di saltare sul carro dei vincitori, sbandierando le vittorie della SPAL come un loro successo, hanno solo fatto danni. Chiariamoci. Sono convinto che la SPAL andrá in serie A. Ne sono convinto perché é stata, ed é, la piú forte sul campo e perché i numeri sono a loro favore. Ma se dopo 5 vittorie consecutive, un allungo pauroso sul secondo posto, la giunta comunale interviene annunciando limitazioni sul mercato cittadino per preparare la festa della promozione e la SPAL manca due match point di seguito con sue pareggi, il dubbio che siano loro a portare sfiga viene!
E viene ancora di piú se si guarda alle altre cose che hanno "fatto" per il quartiere! Parliamo naturalmente delle mittiche GUARDIE VOLONTARIE!
L'ennesima presa per il culo ai residenti, erano millantate come la soluzione a tutti i mali! "Nuovi occhi vigilano sulla Gad" (link), “Stiamo mettendo assieme tutte le risorse possibili per la sicurezza urbana" diceva il sindaco Tiziano Tagliani, " tutela e presidio del territorio " gli faceva eco l'assessore alla sicurezza Aldo Modonesi. Triste  dirsi anche il questore si prestava alla pantomima: "sarà fruttuoso anche sotto il profilo della sicurezza” sottolineava il questore Antonio Sbordone.
Bene! E' di pochi giorni fa la notizia delle mirabolanti imprese che hanno compiuto questi campioni della sicurezza e il massimo che hanno fatto sono state: 5 violazioni di cui una per l’abbandono sul suolo pubblico di deiezioni animali, una per non avere iscritto il proprio animale all’anagrafe canina e tre per inottemperanza al divieto di accesso con i cani nelle aree verdi pubbliche.

Ora visto che spacciatori con animali da affezione ancora non ne ho visti nel quartiere, se ne deduce solo una cosa: Le guardie volontarie sono state inserite per far cassa multando i residenti del quartiere. Capite bene perché comincio a pensare che chiedere a questa banda di inetti di intervenire nel quartiere sia forse controproducente. Quello che toccano diventa merda, come i re mida al contrario. Portano solo sfiga. Ogni azione corrisponde ad un ulteriore peggioramento del quartiere, sotto tutti i profili.
Immediata la reazione dei cittadini che con un passaparola hanno organizzato un ritrovo per questo Giovedi (11 Maggio) di cui riporto l'annuncio:

CON CANI O SENZA CANI.
Stiamo organizzando un raduno di protesta contro le multe a chi porta il cane sulla mura di 4 novembre Ferrara.Quel tratto di mura è il regno degli spacciatori ma siamo stati multati noi che cerchiamo di tenere il decoro. Il raduno è alle 17 di giovedì 11 maggio all'incrocio di corso Piave. Tutti i possessori di cani che vogliono aiutarci sono invitati. Anche se non vivete nel GAD non lasciateci soli. Vi prego condividete.


Altre associazioni o partiti sembrano essersi attivati, ma a quanto mi risulta successivamente per cui mi limito a questa segnalazione.

E tutto questo mentre il video (pubblicato qualche giorno fa e che riprendo qui sotto) della rissa al grattacielo fra spacciatori ha superato le 700 mila visualizzazioni, 5 volte tanto i cittadini che questa banda di inetti dice di poter amministrare, senza che nessuno di loro dicesse neanche una parola sulla situazione.

Il futuro non é roseo. Almeno che lasciassero fuori la SPAL.

2 commenti:

  1. mi ritengo "amante" degli animali e sono iscritto Enci anche se (da 5 anni) non ho (più) il cane.

    Se una zona è interdetta ai quattrozampe, non vedo cosa ci sia di male a multare gli inadempienti.

    Posso pretendere che il mio prossimo rispetti le regole di civile convivenza solo se io non le violo per primo

    PS quando vivevo a Ferrara (con viva e vibbbrante soddddisffffazione me ne sono andato nel 2006), portavo il cane a fare...sgambamento libero nel sottomura lato "casa del boia", non so se adesso è vietato -:)

    RispondiElimina
  2. Ciao, non aggiorno quasi piú il blog e mi sono perso il tuo commento. Probabilmente non leggerai, ma il punto é che le guardie volontarie erano state millantate come un toccasana per la sicurezza, e ora sono usate per fare cassa. In qualsiasi altra parte di ferrara i cani girano liberi in sfregio ai cartelli e le multe, in proporzione, sono un centesimo di quelle fatte. Che le multe siano giusto posso concederlo, ma permettimi di dire anche che chi ha indirizzato gli operatori ad agire in questo modo alla GAD e non altrove, é un'enorme testa di cazzo.

    RispondiElimina

Quale nome vorresti dare al Parco di Nazario Sauro?